http://simri.it/
2019 20 DIC
Tipologia di contenuto: news
Registro comunicativo: professionale
Area di interesse: Medico - Famiglia

La terapia genica può ridurre la necessità di ventilare i bambini affetti da SMA1?

Uno studio pubblicato a febbraio 2019 su Pediatric Pulmonology ha valutato gli effetti della terapia sostitutiva genica AVXS-101 su un gruppo di lattanti affetti da SMA1 che hanno avuto accesso alla terapia sperimentale.

L'atrofia muscolare spinale di tipo 1 (SMA1) è una rara malattia neuromuscolare  che nel 75% dei casi porta a morte o a necessità di ventilazione permanente entro i 13,6 mesi. Uno studio pubblicato a febbraio 2019 su Pediatric Pulmonology ha valutato gli effetti della terapia sostitutiva genica AVXS-101 su un gruppo di lattanti affetti da SMA1 che hanno avuto accesso alla terapia sperimentale.

La terapia genica si basa sulla somministrazione per via endovenosa di una copia corretta del gene difettoso (SMN1) che codifica per la proteina SMN mancante. Il gene viene veicolato all’interno dell’organismo mediante un virus adeno-associato sierotipo 9 (AAV9), non patogeno e, soprattutto, in grado  di attraversare la barriera ematoencefalica per raggiungere il sistema nervoso centrale. In uno studio condotto tra dicembre 2014 e 2017, dodici lattanti affetti da SMA1 (età media 3,4 mesi) hanno ricevuto una singola dose di AVXS-101 e sono stati seguiti nei 24 mesi successivi al trattamento per valutare i seguenti outcome: assistenza pneumologica, interventi nutrizionali, funzione deglutitoria, tasso di ospedalizzazione e funzione motorie. Al completamento dello studio 7 bambini su 12 non hanno necessitato di ventilazione non invasiva (NIV) e 11 hanno mantenuto una funzione deglutitoria adeguata e una capacità fonatoria normale. Oltre alla riduzioni del numero medio di ricoveri rispetto alla storia naturale, i pazienti trattati con AVXS-101 hanno trascorso meno tempo in ospedale rispetto al gruppo di controllo nello studio ENDEAR (studio di fase 3 che ha valutato l'efficacia clinica e la sicurezza del nusinersen). Infine, 11 bambini hanno raggiunto il pieno controllo del capo e sono in grado di mantenere la posizione seduta senza assistenza; di questi 11 pazienti, 2 camminano in modo indipendente. Questi risultati risultano in contrasto con la storia naturale della SMA1, caratterizzata da progressiva insufficienza respiratoria e ridotta sopravvivenza. La terapia sostitutiva genica AVXS-101, dunque, potrebbe trasformare il decorso della SMA1 a causa della diminuzione delle complicanze respiratorie e nutrizionali, del raggiungimento delle tappe motori e del ridotto tasso di ospedalizzazione. La riduzione della necessità di ventilazione e di supporto nutrizionale, inoltre, potrebbe far diminuire significativamente l'utilizzo complessivo dell'assistenza sanitaria correlata alla malattia e, parallelamente, aumentare l'indipendenza funzionale dei pazienti e dei caregiver. Gli studi futuri, infatti, includeranno anche le valutazioni sulla qualità di vita dei bambini affetti da SMA1 e dei loro caregiver, e verranno estesi anche ai pazienti affetti da SMA2, SMA3 e pre-sintomatici.

Fonte:
Al‐Zaidy S, Pickard AS, Kotha K, et al. Health outcomes in spinalmuscular atrophy type 1 following AVXS‐101 gene replacementtherapy. Pediatr Pulmonol. 2019;54(2):179‐185.

Articolo a cura di Claudio Cherchi