http://simri.it/
2019 29 NOV
Tipologia di contenuto: news
Registro comunicativo: professionale
Area di interesse: Medico

Pratica clinica in disturbi respiratori del sonno: una survey italiana

Il grupo di studio sei Disturbi Respiratori del Sonno ha condotto una Survey in Italia per valutare percorsi diagnostici e tarapeutici, la percezione e la rilevanza dei disturbi respiratori del sonno (DRS) nei reparti di Pediatria degli ospedali italiani.

Il gruppo di studio sui Disturbi Respiratori del Sonno della SIMRI ha condotto una survey in Italia, da gennaio a dicembre 2016, nei reparti di Pediatria negli ospedali italiani, allo scopo di per valutare i percorsi diagnostici e terapeutici, la percezione e la rilevanza dei disturbi respiratori del sonno (DRS). Complessivamente 102 unità di Pediatria hanno completato il questionario (su 180, 56,6%); 53 nel Nord Italia (51,9%), 13 nel Centro Italia (12,7%) e 36 nel Sud Italia (35,2%). Il questionario è stato redatto adattando altri questionari esistenti in letteratura e validati per valutare il grado di  conoscenza dei disturbi in sonno in un ambiente di educazione medica.

Dallo studio emerge che poco più della metà di coloro che hanno risposto al questionario considera abitualmente i DRS nella pratica clinica. La maggior parte del personale medico riteneva che i DRS fossero un problema rilevante o molto rilevante, ma si è evidenziata una carenza nelle informazioni date alla famiglia, in particolare sulle gravi complicanze dei DRS. La maggior parte degli intervistati ha effettuato la diagnosi dei DRS utilizzando strumenti sia clinici sia strumentali. Per quanto riguarda gli strumenti diagnostici utilizzati, più della metà delle unità di Pediatria eseguiva la pulsossimetria notturna, poco meno della metà utilizzava la poligrafia con EEG e poco meno di un quarto utilizzava la polisonnografia completa (PSG). Per quanto riguarda la soddisfazione, metà di coloro che hanno risposto erano soddisfatti della gestione degli SDB e la soddisfazione dell'operatore appariva correlata alla disponibilità di eseguire diagnosi strumentale.

In merito alle differenze geografiche, una diagnosi clinica e strumentale veniva effettuata prevalentemente al Nord rispetto al Centro e al Sud Italia. Rispetto al trattamento, una terapia farmacologica veniva spesso proposta sia al Centro che al Sud rispetto al Nord Italia. L'adenotonsillectomia è proposta più frequentemente dai pediatri che vivono nell'Italia centrale e nell'Italia settentrionale. 

Questo studio rappresenta una fotografia della percezione del personale sanitario rispetto ai DRS in età pediatrica in Italia. Da quanto emerso non tutte le realtà pediatriche italiane conoscono a fondo il problema dei DRS, e sono quindi necessari interventi educazionali per migliorare la consapevolezza dei pediatri sulla necessità di trattamento di tali patologie.

Fonte:
L. Nosetti , M. G. Paglietti, L. Brunetti, L. Masini, S. La Grutta, G. Cilluffo, M. Zaffanello, E. Verrillo, M. Pavone, A. C. Niespolo, G. Broggi, R. Cutrera and the Italian Pediatric Respiratory Diseases Society (SIMRI) Sleep Disordered Breathing Working Group. A survey around the Italian pediatric units on current clinical practice for Sleep Disordered Breathing (SDB). talian Journal of Pediatrics. 2019; 45:75

a cura di Valentina Tranchino e Alessandro Onofri

Articolo a cura di Valentina Tranchino