http://simri.it/
2015 24 LUG
Tipologia di contenuto: news
Registro comunicativo:
Area di interesse: Famiglia - Medico

La lotta alle zanzare

A cura di Roberto Ronchetti, Pietro Massimiliano Bianco, Maria Grazia Forti

Tutti noi ci meraviglieremmo moltissimo se in un negozio di alta sartoria qualcuno si presentasse alla cassa con 28 cappelli tutti uguali o se un solitario cliente entrando in un bar ordinasse 28 aperitivi. Se poi alle domande incuriosite questi “anomali” clienti balbettassero che loro non sanno il perché di questi acquisti che sono costretti a fare pur essendo in grosse ristrettezze finanziarie, tutti noi assumeremmo un atteggiamento canzonatorio e ironico e finiremmo per dare una pacca sulle spalle dello sfortunato consumatore dicendo "amico, di certo qui sotto c'è un qualche pasticcio”.

Nell'articolo che segue, tre eminenti ricercatori che si occupano di ecologia raccontano un caso italiano che assomiglia assai agli esempi assurdi che abbiamo citato: essi ci dicono che tra i 28 paesi della Comunità Europea l'Italia da sola consuma insetticidi in quantità equivalente a quella di tutti gli altri messi assieme; essi ci dicono che questa anomalia italiana che va avanti da molti anni e che stranamente non desta nessuna meraviglia o ironia nemmeno tra le infinite associazioni ecologiste che esistono nel nostro paese, è inutile e fortemente dannosa oltre che essere costosa. Essi non ci danno spiegazioni sul perché di questa inveterata anomalia italiana, ma poiché essa è costosa, a qualcuno può venire il “dubbio” che sotto tale pratica ci sia un “pasticcio” o un ”imbroglio”. 

Scarica l'articolo 

articolo a cura della redazione web