http://simri.it/
2020 22 MAG
Tipologia di contenuto: news
Registro comunicativo: divulgativo
Area di interesse: Medico - Famiglia

Risposte psicologiche immediate e fattori associati durante la fase iniziale dell'epidemia di Coronavirus (COVID-19) del 2019 tra la popolazione generale cinese

È necessario formulare interventi psicologici per migliorare la salute mentale e la resilienza psicologica durante l'epidemia da COVID-19.

L'epidemia da COVID-19 rappresenta un'emergenza di salute pubblica senza precedenti e al contempo la più grande sfida del nostro secolo alla resilienza psicologica. In un recentissimo studio cinese, pubblicato su International Journal of Environmental Research and Public Health, Wang et al. indagano le risposte psicologiche immediate e i fattori ad esse associati durante la fase iniziale dell'epidemia di Coronavirus (COVID-19) tra la popolazione generale in Cina. Nella prima settimana di febbraio 2020 è stata condotta una survey on line tra la popolazione, che raccoglieva dati relativi a informazioni demografiche, sintomi fisici negli ultimi14 giorni, storia di contatto con Covid-19, conoscenza e preoccupazioni sul Covid-19, misure precauzionali e altre informazioni aggiuntive sul Covid-19. Inoltre, è stato valutato l’impatto psicologico attraverso la “Impact of Event Scale-Revised” (IES-R) e lo stato di salute mentale attraverso la “Depression, Anxiety and Stress Scale” (DASS-21). Hanno partecipato allo studio 1210 soggetti da 194 citta della Cina.
Dai risultati dello studio emerge che, a sole due settimane dall’avvento dell’epidemia da COVID-19 e un giorno dopo che l'OMS ha dichiarato l'emergenza sanitaria pubblica, in Cina oltre la metà degli intervistati ha valutato il loro impatto psicologico da moderato a grave e circa un terzo ha riferito sintomi di ansia da moderati a gravi. Il genere femminile, essere studente e specifici sintomi fisici erano associati a un maggiore impatto psicologico dell'epidemia e a livelli più elevati di stress, ansia e depressione. Informazioni sanitarie specifiche aggiornate e accurate e alcune misure precauzionali sono state associate a un minore impatto psicologico dell'epidemia e a livelli più bassi di stress, ansia e depressione.
Questi dati possono certamente essere utilizzati per formulare interventi psicologici per migliorare la salute mentale e la resilienza psicologica durante l'epidemia da COVID-19 e fungere da guida per lo sviluppo di strategie di supporto psicologico in Cina nei luoghi maggiormente interessati dall'epidemia. Poiché l'epidemia in corso è divenuta pandemia, interessando vaste aree del nostro pianeta, sarebbe importante ottenere simili informazioni sulla condizione psicologica della popolazione generale in più paesi, cosicché i diversi sistemi di assistenza sanitaria possano sviluppare modelli mirati di intervento psicologico precoce.

Fonte:
Wang C et al. Immediate Psychological Responses and Associated Factors during the Initial Stage of the 2019 Coronavirus Disease (COVID-19) Epidemic among the General Population in China. Int. J. Environ. Res. Public Health 2020, 17, 1729

Articolo a cura di Laura Montalbano