http://simri.it/
2015 31 AGO
Tipologia di contenuto: news
Registro comunicativo: professionale
Area di interesse: Medico

Dalle nuove linea guida NICE i migliori consigli pratici sull'uso efficace dei farmaci antimicrobici

Il NICE (National Institute for Health and Care Excellence) ha pubblicato nel mese di agosto 2015  linee guida che hanno lo scopo di  fornire raccomandazioni di buone pratiche sui sistemi e processi per l'uso efficace di antimicrobici.

Le LG NICE si rivolgono a tutte le organizzazioni sanitarie ed tutti coloro che sono coinvolti nella prescrizione  e gestione di antimicrobici con particolare attenzione all'uso efficace degli antimicrobici e degli antibiotici nei bambini (inclusi i neonati). Le LG NICE sottolineano che nella cura personalizzata il  trattamento dovrebbe tener conto delle esigenze e preferenze individuali. I pazienti  giovani adulti  devono avere l'opportunità di prendere delle decisioni circa sulla loro cura, in partnership con i loro medici; alle famiglie o ai tutori dei minori dovrebbero essere fornite informazioni e supporto per aiutarli nelle scelte terapeutiche. Per le  LG NICE il bambino e il giovane possono esprimere il proprio consenso al trattamento, nei casi in cui lo abbiano pienamente compreso e/o non vogliano il coinvolgimento della loro famiglia o di chi li ha in carico. Inoltre le LG NICE rimarcano la necessità di assicurare una corretta transizione delle cure quando un giovane si muove dai servizi pediatrici a quelli dell'adulto; in particolare, è suggerito che un team di operatori sanitari operi congiuntamente per fornire un'attenta valutazione e gestione dei processi diagnostici e del management della malattia cronica che dovrebbero essere rivisti in tutto il processo di transizione. L'obiettivo è la garanzia della continuità delle cure.

Infine le LG NICE raccomandano di intraprendere studi clinici controllati randomizzati per determinare se l'utilizzo degli point-of-care test (POCT) sia clinicamente efficace e conveniente nel processo decisionale quando si prescrivono antimicrobici nei bambini che presentano infezioni delle vie respiratorie. I risultati di questi studi potrebbero fornire un valido supporto nell'ambito del processo decisionale per la  scelta tra quali interventi, sistemi e processi siano più efficaci e convenienti per  garantire l'adeguata gestione antimicrobica.

Fonte:
http://www.nice.org.uk/guidance/ng15

Articolo a cura di Stefania La Grutta