http://simri.it/
2015 08 SET
Tipologia di contenuto: news
Registro comunicativo: divulgativo
Area di interesse: Medico - Famiglia

La povertà: indice predittivo di aumentata prevalenza dell'asma negli USA

L'analisi dei dati dello studio statunitense NHANES 2005-2006 hanno evidenziato la relazione esistente tra l'esposizione alle endotossine domestiche, i segni di asma e lo stato di sensibilizzazione per 15 aeroallergeni in un campione rappresentativo a livello nazionale.

L'inalazione di endotossine induce una infiammazione delle vie aeree attraverso l'attivazione di particolari Toll-like receptor  e rappresenta  un fattore di rischio per l'asma oramai accertato in letteratura. Molti studi sulla esposizione alle endotossine domestiche sono stati condotti prevalentemente su popolazioni pediatriche, dimostrando una potente azione immunomodulante nel ridurre la probabilità di sviluppare asma e allergia; al contrario, pochi studi sono stati condotti sugli adulti e di questi solo uno fra il 1998 e il 1999 su un gran numero di campioni (n=2,456) provenienti da 831 case statutinitensi nell'ambito della National Survey of Lead and Allergens in Housing -NSLAH, che ha dimostrato l'associazione fra l'esposizione alle endotossine domestiche e la diagnosi di asma

Nell'ambito del  programma di sondaggio sullo stato di salute e di nutrizione degli americani (NHANES) sono stati  recentemente pubblicati  on-line i risultati del più grande studio su scala nazionale eseguito negli USA fra il 2005 e il 2006 nel quale si è cercato di comprendere più a fondo la relazione esistente fra l'esposizione alle endotossine domestiche, i sintomi di asma e lo stato di sensibilizzazione a 15 aeroallergeni, ipotizzando che il rapporto tra endotossine presenti nella polvere di casa e la prevalenza di asma e respiro sibilante possa variare in seguito al variare della esposizione ambientale e della sensibilizzazione agli allergeni specifici. Ai  6963 soggetti  dello studio è stato somministrato un questionario finalizzato alla conoscenza delle loro patologie respiratorie e allergiche  e della loro condizione socio-economica  ed è stato raccolto un campione della polvere proveniente dal loro letto e  dal pavimento della loro camera da letto.

L'analisi statistica di questa grossa mole di dati ha confermato che l'esposizione alle endotossine è positivamente associata ai segni di asma, ma è indipendente dallo stato di sensibilizzazione allergica dei singoli soggetti  ed è fortemente correlata con la condizione di povertà degli stessi. Gli indici predittori di una maggiore esposizione domestica alle endotossine sono risultati essere: la povertà, la giovane età, la presenza nell'ambiente indoor di  animali domestici, scarafaggi e moquette nonchè la presenza di fumo  ambientale e l'età della casa.

In questo studio, oltre a confermarsi  l'importanza della cura degli aspetti ambientali, che sempre più rivestono un ruolo determinante nella patogenesi  dell'asma, si  evidenzia prepotentemente il ruolo di indicatore di salute sociale di questa malattia. E' quindi molto rilevante l'indicazione che il miglioramento delle condizioni di vita delle fasce socialmente più deboli potrebbe comportare una riduzione delle spese mediche generali del  sistema sanitario.

FONTE:
Thorne PS, Mendy A, Metwali N, Salo P, Co C, Jaramillo R, Rose  KM, Zeldin DC. Endotoxin Exposure: Predictors and Prevalence of Associated Asthma Outcomes in the U.S . Am J Respir Crit Care Med. 2015 Aug 10. [Epub ahead of print]

 

 

Articolo a cura di Giovanni Ciccarone