http://simri.it/
2015 21 DIC
Tipologia di contenuto: news
Registro comunicativo: professionale
Area di interesse: Medico - Famiglia

Endotossina nelle scuole: quali livelli e quali effetti sulla salute respiratoria?

L’esposizione alle endotossine negli ambienti scolastici si associa con un aumento dei sintomi respiratori nei bambini asmatici

Il ruolo delle endotossine nella patogenesi e nella manifestazione clinica dell’asma è complesso e i dati finora disponibili in letteratura sono contrastanti. Un recente studio americano pubblicato sulla rivista Chest ha valutato gli effetti legati all’esposizione ad endotossina nel contesto dell’ambiente scolastico in 248 bambini asmatici. I livelli di endotossina riscontrati nel 22% delle aule sono risultati essere più elevati di quelli raccomandati per l’esposizione occupazionale nella popolazione degli adulti. Inoltre è stato osservato che la concentrazione di endotossina nelle aule scolastiche si associa in maniera dose dipendente con un incremento dei sintomi nei bambini affetti da asma non allergico. Gli Autori hanno quindi stimato che la ridotta esposizione ad endotossina dei bambini asmatici nell’ambiente scolastico potrebbe garantire loro un periodo di giorni liberi da sintomi superiore a 30 giorni nei dodici mesi dell’anno. Lo studio fornisce dunque ulteriore evidenza dell’importanza fondamentale del controllo ambientale nella gestione dell’asma e ribadisce il diritto fondamentale dei bambini, sani e con patologie croniche, a vivere e studiare in scuole salubri e sicure.

FONTE:
Lai PS, et al. School endotoxin exposure and asthma morbidity in inner-city children.Chest 2015;148:1251-1258.

Articolo a cura di Giuliana Ferrante