http://simri.it/
2016 11 APR
Tipologia di contenuto: news
Registro comunicativo:
Area di interesse: Medico - Famiglia

Inquinamento e salute: prevenire le malattie attraverso la creazione di un ambiente sano

L’Organizzazione Mondiale della sanità pubblica una valutazione globale del carico di malattia da fattori di rischio ambientali.

Ogni anno 12,6 milioni di persone nel mondo muoiono per via malattie causate direttamente o indirettamente dall’inquinamento. Le morti sono imputabili ad oltre un centinaio di patologie, fra le quali principalmente ictus, malattie cardiovascolari, tumori, malattie respiratorie croniche (1,7 milioni di morti ogni anno) e malattie infettive. L’inquinamento dell’aria, dell’acqua e del suolo, ma anche i cambiamenti climatici, le radiazioni ultraviolette e le diverse esposizioni chimiche rendono l’ambiente in cui viviamo poco salubre e pericoloso, specie per le fasce di popolazione più vulnerabili. Ad essere colpiti, infatti, sono soprattutto anziani e bambini; per questi ultimi, si registrano 1,7 milioni di decessi sotto i 5 anni di vita. All’inquinamento atmosferico in particolare è attribuibile la maggior parte dei decessi, circa 8,2 milioni/anno. La regione europea dell’OMS registra 1,4 milioni di morti e si colloca al terzo posto dopo i paesi a basso e medio reddito del Sud Est asiatico e del Pacifico occidentale e quelli africani. I dati allarmanti appena pubblicati nel secondo rapporto OMS “Preventing disease through healthy environments” depongono, evidentemente, per la pronta attuazione di strategie che possano ridurre il carico delle cosiddette “malattie ambientali”. L’utilizzo di tecnologie pulite, l’accesso all’acqua potabile e la riduzione dell’esposizione al fumo passivo rappresentano sicuramente alcune tra le più impellenti azioni da intraprendere a livello globale nella lotta ai fattori di rischio ambientali.

FONTE: http://apps.who.int/iris/bitstream/10665/204585/1/9789241565196_eng.pdf?ua=1

Articolo a cura di Giuliana Ferrante