http://simri.it/
2016 18 MAG
Tipologia di contenuto: news
Registro comunicativo: divulgativo
Area di interesse: Medico - Famiglia

Le origini della funzionalità respiratoria: come lo sviluppo polmonare fetale e neonatale influenza il rischio di asma in età successive

I dati della letteratura suggeriscono che i bambini nati pretermine e con basso peso per l’età gestazionale siano più a rischio di sviluppare asma.

L’ipotesi proposta dagli Autori di questo articolo è che l' associazione tra nascita pretermine e asma possa essere spiegata dal minore calibro delle vie aeree secondario al prematuro e anomalo sviluppo del polmone e successiva riduzione della funzionalità polmonare.

La metanalisi eseguita, che coinvolge quasi 25.000 bambini, conferma che la nascita pretermine, il peso alla nascita basso per età gestazionale e lo scarso accrescimento ponderale nei primi mesi di vita sono fattori di rischio per un ridotto FEV1 nelle età successive. Inoltre, i tre questi fattori si associano ad un aumentato rischio di asma in età scolare.

Nel bambino pretermine l’anomalo sviluppo fetale e neonatale del polmone potrebbe infatti risultare in una insufficiente crescita polmonare con vie aeree di calibro minore, ridotto volume polmonare e di conseguenza aumentato rischio di asma e patologie croniche ostruttive.

Questo studio rafforza i risultati di numerosi altri studi: insulti precoci nel periodo perinatale possono influenzare permanentemente l'anatomia e la funzionalità polmonare, contribuendo al successivo sviluppo di patologie ostruttive nel bambino ed anche in età adulta. 

Fonte: Herman T. den Dekker et al. Early growth characteristics and the risk of reduced lung function and asthma: A meta-analysis of 25,000 children. J Allergy Clin Immunol. 2016 Apr;137(4):1026-35.

Articolo a cura di Valentina Fainardi