http://simri.it/
2016 18 MAG
Tipologia di contenuto: news
Registro comunicativo: divulgativo
Area di interesse: Medico - Famiglia

Sigaretta elettronica e pubblicità: quale impatto sui giovani?

La pubblicità delle sigarette elettroniche ne incentiva l’utilizzo tra i giovani

Il consumo di sigarette elettroniche fra i giovani è aumentato notevolmente negli ultimi anni. Si stima che nel 2014 oltre 2 milioni di studenti americani abbiano fatto uso di tali prodotti durante gli ultimi 30 giorni. Un fattore verosimilmente implicato nella rapida diffusione delle sigarette elettroniche è la pubblicità di tali prodotti che, attualmente, non è regolamentata da alcun limite legislativo. Non è quindi sorprendente che l’esposizione dei giovani americani a questo tipo di pubblicità sia aumentata del 256% tra il 2011 ed il 2013. Uno studio appena pubblicato su Pediatrics ha esaminato l’associazione tra l’esposizione a pubblicità di sigarette elettroniche ed il loro utilizzo tra i giovani negli USA. La pubblicità delle sigarette elettroniche attraverso Internet, TV e carta stampata, nonché quella praticata presso i rivenditori al dettaglio, ne incentiva l’utilizzo tra i giovani. Tanto maggiore è l’esposizione, quanto più aumenta il consumo. Poiché l’uso di tabacco tra i giovani è da considerarsi sempre dannoso e poiché la diffusione delle sigarette elettroniche è stata associata con l’iniziazione al fumo di sigarette convenzionali, tali risultati suggeriscono la necessità di strategie di salute pubblica utili a normare la pubblicità di tali prodotti con l’obiettivo di dissuadere quanto più i giovani dall’abitudine al fumo di tabacco.

FONTE: Singh T, et al. Exposure to Advertisements and Electronic Cigarette Use Among US Middle and High School Students. Pediatrics May 2016, 137 (5) e20154155.

Articolo a cura di Giuliana Ferrante