http://simri.it/
2017 15 FEB
Tipologia di contenuto: news
Registro comunicativo:
Area di interesse: Medico - Famiglia

Sigarette elettroniche: quale ruolo nell’epidemia allergica?

Al vaglio l’ipotesi secondo cui l’uso di sigarette elettroniche possa associarsi ad un aumentato rischio di allergie

L’uso di sigarette elettroniche, introdotte in commercio ormai dal 2007, riguarda il 10% della popolazione in Europa, Stati Uniti e Asia e si associa ad un profilo di rischio sanitario peculiare e differente da quello proprio del fumo di sigarette.  In particolare, sembra che esso possa indurre infiammazione polmonare e aumentare la suscettibilità ad infezioni da parte di batteri che colonizzano le vie aeree e che sono quindi esposti ad agenti inalanti, come lo S. aureus. L’uso di sigarette elettroniche potrebbe infatti incrementare l’incidenza e la gravità di infezioni polmonari batteriche attraverso effetti diretti sul sistema immunitario e sulle cellule batteriche. Alla luce del fatto che le infezioni stafilococciche possono accompagnarsi ad attivazione del sistema immunitario con produzione policlonale di IgE, è stata avanzata l’ipotesi secondo cui l’uso di sigarette elettroniche, favorendo la colonizzazione delle vie aeree da parte dello S. aureus, possa indurre la comparsa di sintomi IgE mediati a carico delle vie aeree. Per testare questa ipotesi saranno necessari studi che identifichino i differenti componenti chimici implicati nello sviluppo dell’allergia e che valutino il rischio di sviluppare malattie allergiche nei soggetti esposti, anche in base all’entità ed alla durata dell’esposizione.

Fonte: Bousquet J, et al. Hypothesis: may e-cigarette smoking boost the allergic epidemic? Clin Transl Allergy. 2016;6:40.

Articolo a cura di Giuliana Ferrante