http://simri.it/
2017 16 MAR
Tipologia di contenuto: news
Registro comunicativo: professionale
Area di interesse: Medico

Nati "a termine": per il polmone ogni settimana conta!

Si sa che il nato “pretermine” è più vulnerabile del nato “a termine”, ma anche all’interno di questo secondo gruppo bisogna fare delle distinzioni, perché 5 settimane possono significare tanto.

Quando raccogliamo l’anamnesi di un paziente, una delle classiche domande è “a che settimana è nato?”. Spesso qualche mamma non ricorda… e ci può dire semplicemente “è nato a termine!”. Leggendo questo articolo, dovremmo cercare di ottenere delle risposte più precise, perché sembra ci sia differenza tra chi nasce Early-term (37+0 -> 38+6), Full-term (39+0 -> 40+6) e Late-term (41+0 -> 41+6) per quanto riguarda alcune patologie respiratorie in età successive.

Lo studio ha preso in esame 229.142 parti singoli (a termine e post-termine) tra Gennaio 1991 e Dicembre 2013, valutando la morbidità respiratoria fino ai 18 anni; è già rilevante notare che circa il 24% di questi nati sono Early-term. In questa categoria è stato riscontrato un maggior numero di ospedalizzazioni per patologie respiratorie e una maggiore frequenza di polmoniti, asma, bronchiolite, infezioni delle alte vie aeree e influenza. Anche correggendo i risultati per possibili fattori confondenti (età materna, disordini pressori materni, diabete materno, peso alla nascita e Apgar basso a 5’), è stata osservata un’associazione indipendente e significativa, con un Hazard Ratio di 1,24.

I nati Early-term possono essere molto più simili ai loro vicini Late-preterm rispetto ai Full-term e queste differenze dovrebbero essere prese in considerazione, se possibile, anche al momento della programmazione del parto, rivalutando la cosiddetta “regola delle 39 settimane”.

Gli autori ammettono che lo studio non permette di trarre conclusioni su possibili relazioni causa-effetto, ma sicuramente ha gettato una pietra nello stagno. Ogni settimana di gestazione ha il suo perché e forse quelle 3 settimane da “Early” a “Full” rappresentano un periodo critico per la crescita e lo sviluppo polmonare. Non ci resta che usare il giusto termine per “termine” e osservare meglio i nostri bimbi più “precoci”.


Walfisch A. et al. Early-term deliveries as an independent risk factor for long-term respiratory morbidity of the offspring. Pediatr Pulmonol. 2017;52(2):198-204

Articolo a cura di Maria Furno