http://simri.it/
2015 30 APR
Tipologia di contenuto: news
Registro comunicativo: professionale
Area di interesse: Medico - Famiglia

Esposizione a fumo passivo: quanto influisce sul rischio di asma in età evolutiva?

Esposizione a fumo passivo e rischio di asma

Nel mese di Aprile 2015 la rivista Pediatric Pulmunology ha pubblicato una metanalisi volta a identificare gli effetti dell’esposizione al fumo passivo sul rischio di insorgenza di wheezing e asma in età evolutiva. Gli Autori hanno selezionato 43 studi prospettici condotti su coorti di nascita, concludendo che l’esposizione a fumo materno durante la gravidanza incrementa il rischio di wheezing e asma del 36% nei primi 5 anni di vita e del 22% nei bambini più grandi e negli adolescenti. Analogamente, l’esposizione postnatale aumenta il rischio di wheezing in età prescolare, mentre gli effetti in età scolare e nell’adolescenza sono controversi. I risultati della metanalisi suggeriscono quindi un ruolo importante dell’esposizione in utero a fumo materno sullo sviluppo di disturbi respiratori già nei primi anni di vita e confermano la necessità di attuare programmi di informazione ed educazione mirati alla prevenzione dei danni da fumo passivo già dall’epoca prenatale.

FONTE: Silvestri M, et al. Smoke exposure, wheezing, and asthma development: a systematic review and meta-analysis in unselected birth cohorts. Pediatr Pulmonol. 2015;50:353-62.

Articolo a cura di Stefania La Grutta