http://simri.it/
2017 29 NOV
Tipologia di contenuto: news
Registro comunicativo: divulgativo
Area di interesse: Medico - Famiglia

Qualità dell’aria in Europa: report 2017

L’analisi della qualità dell’aria in Europa aggiornata al periodo 2000-2015 è pubblicata nel nuovo rapporto dell’Agenzia Ambientale Europea.

Il nuovo rapporto “New in the Air Quality in Europe” appena pubblicato dall’Agenzia Ambientale Europea presenta un’analisi sulle emissioni e sulle concentrazioni dei principali inquinanti ambientali, nonché le valutazioni di impatto sulla salute e sull’ecosistema. Il rapporto contiene aggiornamenti relativi al periodo 2000-2015 e si concentra particolarmente sugli effetti legati agli inquinanti ambientali più nocivi quali, tra gli altri, particolato, ozono, ossidi di azoto. Nonostante le politiche adottate con l’obiettivo di rendere più salubre la qualità dell’aria in Europa abbiano permesso di ridurre le emissioni di alcuni polluttanti, una grossa fetta di popolazione è ancora esposta a livelli di inquinanti che superano pericolosamente gli “standard” europei e, soprattutto, i valori di riferimento proposti dalle Linee Guida per la Qualità dell’Aria dell’OMS. Ciò comporta rischi sanitari nei soggetti più vulnerabili, ma anche effetti deleteri sull’ecosistema con danni su vegetazione e fauna. Il rapporto presenta infine dati sulle emissioni prodotte dai sistemi di agricoltura e il loro impatto sulla qualità dell’aria e sul cambiamento climatico che, a loro volta, inficiano il rendimento delle coltivazioni e comportano significative perdite economiche. In questa sezione del documento vengono quindi presentati alcuni esempi di misure utili a ridurre le emissioni di inquinanti e di gas serra allo scopo di migliorare la qualità dell’aria e di mitigare i cambiamenti climatici.

Fonte:
European Environment Agency_Air quality in Europe: 2017 report

Articolo a cura di Giuliana Ferrante