http://simri.it/
2017 28 NOV
Tipologia di contenuto: news
Registro comunicativo: professionale
Area di interesse: Medico

Tiotropio per bambini di 6-11 anni con asma grave

Sull’ultimo numero di JACI (epub febbraio 2017) i risultati della fase III del trial sull’uso del Tiotropio come add-on therapy nei bambini con asma grave.

Il Tiotropio bromuro è un broncodilatatore anticolinergico a lunga durata di azione da somministrare una volta al giorno con l’inalatore Respimat. Questo farmaco già approvato per gli adulti è stato incluso come add-on therapy negli step 4 e 5 delle linee guida GINA anche nei bambini >12 anni. Questo studio randomizzato in doppio cieco (Tiotropio VS placebo) presenta ora i dati anche per la popolazione pediatrica tra i 6 e gli 11 anni. Il trial comprendeva una sola somministrazione serale di Tiotropio (2.5 o 5 ug) per 12 settimane ed un follow-up di 3 settimane. I partecipanti erano in terapia con steroide inalatorio associato a broncodilatatore a lunga durata d’azione e/o a inibitore leucotrienico e dovevano mostrare una compliance al farmaco di almeno l’80%. I risultati confermano i trials precedenti per quanto riguarda l’effetto broncodilatatore del Tiotropio (ma solo per il dosaggio di 5 ug/die) con un significativo miglioramento rispetto al placebo del FEV1 entro 3 ore dalla somministrazione (endpoint primario) (FEV1 +6.3%) e anche 24 ore dopo (FEV1 +3.8%). Significativamente maggiori anche i valori di FEF25-75.

Gli autori riportano inoltre un miglioramento del controllo dell’asma in tutti i bracci dello studio ma nessuna differenza tra Tiotropio e placebo. Sicurezza e tollerabilità sono state comparabili al placebo.

Principale limitazione esposta la relativa brevità dello studio e la possibile aumentata compliance a tutto il resto della terapia già in corso al momento dell’inizio del trial che potrebbe aver falsato i risultati relativi alla risposta al placebo. Inoltre nessuna informazione sulla eventuale diversa risposta nei pazienti in terapia con i beta2 long-acting o con l’inibitore leucotrienico. Certamente lo studio conferma l’effetto broncodilataore del Tiotropio ma sono probabilmente necessari studi più a lungo termine sia per identificare quali sono i fenotipi che possono beneficiare della terapia con Tiotropio sia per compararne l’eventuale diversa efficacia rispetto ai beta2 agonisti a lunga durata d’azione.

Fonte:
Szefler SJ, Murphy K, Harper T 3rd, Boner A, Laki I, Engel M, El Azzi G, Moroni-Zentgraf P, Finnigan H, Hamelmann E. A phase III randomized controlled trial of tiotropium add-on therapy in children with severe symptomatic asthma. J Allergy Clin Immunol. 2017 Nov;140(5):1277-1287.

Articolo a cura di Valentina Fainardi