http://simri.it/
2018 20 MAR
Tipologia di contenuto: news
Registro comunicativo: professionale
Area di interesse: Medico

La pertosse negli adulti e nei bambini

La pertosse è una causa di tosse acuta che spesso può diventare persistente nei bambini ma anche negli adulti. La pertosse rimane anche un'importante causa di mortalità infantile.

La triade dei sintomi rappresentata dalla tosse parossistica, tosse convulsivante e dal vomito secondario agli accessi di tosse è considerata caratteristica della pertosse. Tuttavia, nella pratica clinica, la tosse associata a pertosse può presentare uno spettro ampio di gravità, comprese  forme lievi  più difficilmente riconoscibili. L' infezione precedente può attenuare i sintomi, in particolare la tosse, che si verificano con una successiva infezione da B pertussis così come  la malattia può presentarsi atipicamente nei bambini più piccoli. Gli esami di laboratorio per accertare l'infezione da B. pertussis  sono  l’esame colturale (specificità 100%), la PCR (specifictà 88-100%) o la sierologia (specificità 72-100%).

Questa revisione sistematica  analizza l'accuratezza diagnostica delle caratteristiche cliniche della tosse associata alla pertosse. Dalla review emerge che la tosse parossistica e l'assenza di febbre negli adulti hanno alta sensibilità e bassa specificità; ovvero se un paziente adulto non ha la tosse parossistica o ha la febbre, è molto improbabile che abbia la pertosse. Sia il vomito secondario alla tosse che la tosse convulsivante  negli adulti hanno una bassa sensibilità e un'elevata specificità. Inoltre, nei bambini il vomito secondario alla tosse  è molto meno utile come significato diagnostico rispetto agli adulti. La linfocitosi può essere un marker per l'infezione da pertosse nei primi anni di vita, ma solo tre studi hanno valutato questo fattore.

Fonte:
CHEST 2017; 152(2):353-367

Articolo a cura di Michele Ghezzi