http://simri.it/
2018 31 MAG
Tipologia di contenuto: news
Registro comunicativo: professionale
Area di interesse: Medico

Malformazioni polmonari: quando la diagnosi non è sempre agevole

La malformazione polmonare congenita (congenital pulmonary airway malformation, CPAM) è una alterazione secondaria ad anomalo sviluppo delle basse vie aeree. In epoca infantile il quadro clinico si caratterizza per insufficienza respiratoria acuta. Tuttavia, lo stesso può risultare sfumato e/o aspecifico ed essere, pertanto, confuso con altre entità patologiche (polmonite, pneumotorace, cisti polmonare).

L’articolo descrive cinque casi di bambini con sintomi quali tosse ricorrente, febbre e scarso accrescimento e reperti radiografici del torace espressivi di coinvolgimento variabile e aspecifico polmonare. Alla luce della scarsa riposta a diversi cicli di terapia antibiotica, in considerazione del dato anamnestico positivo per contatto con persona affetta da tubercolosi polmonare, veniva proposta la terapia antitubercolare.
Dato lo scarso miglioramento clinico nonostante il trattamento antitubercolare, i pazienti venivano sottoposti a TAC del torace che metteva in evidenza delle lesioni cistiche polmonari suggestive di CPAM.
Il lavoro proposto sottolinea la difficoltà di eseguire una corretta diagnosi di malformazione polmonare nei paesi sottosviluppati, ove l’accesso all’ecografia prenatale, alla risonanza magnetica di screening ovvero al personale sanitario esperto risulta limitato.

Fonrte:
Jasbir Singh, Poonam Dalal and Kamal Nain Rattan. Congenital pulmonary airway malformation mimicking as pulmonary tuberculosis tuberculosis in five paediatric patients: a diagnostic dilemma.  Trop Doct. 2018 Jan 1:49475518765305. doi: 10.1177/0049475518765305

Articolo a cura di Federica Porcaro