http://simri.it/
2018 22 SET
Tipologia di contenuto: per la famiglia
Registro comunicativo: divulgativo
Area di interesse: Famiglia

FAQ: Domande & risposte. Ventilazione Non Invasiva

Questo mese partiamo di...Ventilazione Non Invasiva (NIV)!

1. D: Quando è indicato iniziare la NIV in un bambino?
R: Dipende dalla malattia del bimbo. Sicuramente deve essere iniziata nei bambini che si affaticano durante il respiro; inoltre se il bambino ha problemi di muscoli respiratori, se presenta apnee nel sonno e/o  aumento della CO2 nel sangue (fibrosi cistica in stadio avanzato, obesità grave, sindromi malformative con scoliosi gravi o ostruzione delle vie aeree...), sindromi che alterano il sistema nervoso del centro del respiro con comparsa di apnee centrali.

2. D: Che cosa è la NIV?
R: Si poggia una maschera sul viso/naso e/o bocca del bambino; questa è collegata attraverso un tubo al ventilatore che soffia aria nel polmoni del bambino aiutandolo a  respirare meglio.

3. D: Per mio figlio la NIV è dolorosa?
R: La NIV è un metodo di ventilazione non invasivo quindi non fa male, però di certo può essere fastidioso abituarsi alla maschera che deve essere appoggiata sul viso del bambino.

4. D: Quale medico o centro si occupa della NIV?
R: In generale se ne occupano i centri di medicina respiratoria del sonno, ma talvolta anche centri di neurologia infantile o centri specializzati in malattie rare o neuromuscolari. La figura di riferimento comunque per iniziare una NIV in genere è un pneumologo che si occupa di disturbi respiratori del sonno.

5. D: Ci sono degli effetti collaterali della NIV?
R: Sanguinamento nasale, distensione della pancia, modifiche scheletriche del volto, problemi ai denti ed alla conformazione della bocca. Tutti questi problemi però si possono prevenire o risolvere con alcune precauzioni messe in atto da personale specializzato.

Articolo a cura di Valeria Caldarelli