http://simri.it/
2018 30 OTT
Tipologia di contenuto: news
Registro comunicativo: professionale
Area di interesse: Medico

Storia naturale prenatale delle malformazioni polmonari congenite: lo studio di coorte MALFPULM

Lo studio si pone quali obiettivi 1) la rilevazione del cambiamento volumetrico delle malformazioni polmonare congenite, differenziandone l’andamento in relazione alla tipologia di lesioni riscontrata ecograficamente (cistica o iperecogena) e 2) la stima del rischio di sviluppare la compressione polmonare in relazione al volume della lesione malformativa riscontrata.

Per la realizzazione dello studio prospettico e multicentrico sono stati inclusi 579 esami ultrasonografici effettuati su 176 gravide.

Le lesioni cistiche/miste si caratterizzavano per un decremento costante del CVR (CPM volume ratio) in relazione all’incremento dell’età gestazionale. Diversamente le lesioni iperecogene mostravano un iniziale incremento del CVR sino alla 27 settimana di età gestazionale seguita da un decremento volumetrico successivo.

I feti che non mostravano segni di compressione avevano un CVR inferiore al momento della diagnosi. Tuttavia, per i feti per i quali non si rilevavano segni di compressione alla diagnosi, il rischio di sviluppare una successiva compressione risultava maggiore per coloro i quali il CVR era > 0.4 cm2.

In conclusione, le lesioni cistiche e iperecogene presentano un pattern di crescita volumetrico differente. 

Il valore del CVR al momento della diagnosi è altamente associato al rischio di compressione successiva.  

Fonte:
Delacourt C, Bertille N, Salomon LJ, Benachi A, Henry E, Massardier J, Mottet N, Rosenblatt J, Sartor A, Thong-Vanh C, Valat-Rigot AS, Winer N, Lelong N, Khoshnood B; prenatal MALFPULM study group. Natural prenatal history of congenital pulmonary malformations: the MALFPULM population-based cohort study. Ultrasound Obstet Gynecol. 2018 Sep 27. doi: 10.1002/uog.20130.

 

 

Articolo a cura di Federica Porcaro