http://simri.it/
2019 24 GEN
Tipologia di contenuto: news
Registro comunicativo: professionale
Area di interesse: Medico

Bronchiolite severa e profilo del rischio di wheezing ricorrente dall’età di tre anni

La migliore comprensione dell'eterogeneità della bronchiolite, caratterizzandone differenti profili ,  potrebbe aiutare a chiarire la sua relazione con lo sviluppo del respiro sibilante  e dell'asma ricorrenti

Lo studio ha cercato di identificare differenti profili  di bronchiolite (stabilendone il grado di severità utilizzando un approccio di clustering), relazionandoli successivamente  con fattori allergici, biomarcatori infiammatori, microbiota nasofaringeo e possibile sviluppo di respiro sibilante ricorrente, a partire da 3 anni di vita.Sono stati analizzati i dati di uno studio prospettico della durata di  17 anni , (studio di coorte di 921 bambini di età inferiore ad 1 anno), ospedalizzati con bronchiolite durante gli inverni 2011-2014, con follow-up post ospedalizzazione. I profili severi di bronchiolite al basale (ospedalizzazione) sono stati determinati utilizzando la  Latent  Class Analysis,  basata su fattori clinici ed eziologia virale. I biomarcatori ematici e i profili del microbiota nasofaringeo sono stati determinati utilizzando campioni raccolti entro 24 ore dal ricovero. Il respiro sibilante ricorrente dall’età di 3 anni è stato definito sulla base del report dei genitori,  degli episodi di respiro sibilante dopo la dimissione.
Lo studio ha consentito di identificare  tre profili severi di bronchiolite:
- profilo A (15%), che era caratterizzato da una storia di problemi respiratori / eczema durante l'infanzia e infezione respiratoria ,  principalmente  Rhinovirus
- profilo B (49%), che ha la più alta probabilità di infezione da virus respiratorio sinciziale (RSV),  simile alla bronchiolite classica indotta da RSV
-  profilo C (36%), che corrispondeva alla forma più severa.  Questi presentavano conteggi di eosinofili più elevati, livelli di catelicidina più elevati e proporzioni più elevate di profili di microbiota dominanti da Haemophilus o  Moraxella.
Rispetto al Profilo B (forma classica di bronchiolite da RSV) ha dimostrato un aumento significativo del rischio di sibili ricorrenti nei bambini con profilo A (hazard ratio, 2,64, IC 95%, 1,90-3,68) e, in misura minore, con profilo C (hazard ratio, 1,51; 95% CI, 1.14-2.01).

Fonte: Dumas O1Hasegawa K2Mansbach JM3Sullivan AF2Piedra PA4Camargo CA Jr2.
J Allergy Clin Immunol. 2018 Sep 18. pii: S0091-6749(18)31296-X. doi: 10.1016/j.jaci.2018.08.043. [Epub ahead of print]

Articolo a cura di Antonio Augusto Niccoli