http://simri.it/
2019 30 MAG
Tipologia di contenuto: news
Registro comunicativo: professionale
Area di interesse: Medico - Famiglia

Tonsillectomia: premedicare con salbutamolo?

La tonsillectomia per disturbi respiratori del sonno e tonsilliti ricorrenti è un intervento piuttosto comune in età pediatrica. Tuttavia, fino al 50% dei bambini va incontro a complicazioni respiratorie nel periodo post-intervento.

L’interessante trial randomizzato svolto a Perth (Australia) che ha coinvolto 484 bambini da 0 a 8 anni dimostra che la premedicazione con salbutamolo (200 mcg tramite distanziatore) 20 minuti prima della tonsillectomia riduce significativamente l’incidenza di tosse, broncospasmo, laringospasmo e desaturazione (27.8% vs 47.9%) e particolarmente nei bambini con OSAS (obstructive sleep apnoea syndrome) severa. Gli autori concludono che: a) i bambini trattati con placebo avevano una probabilità 2.8 volte maggiore di avere complicanze respiratorie; b) per 4 o 5 bambini operati di tonsillectomia e trattati con salbutamolo si può evitare che un bambino vada incontro a complicanze respiratorie nel post-intervento. Lo studio non mostra se il salbutamolo abbia avuto effetti migliori nei bambini con wheezing o asma, ma considerati i buoni risultati e la grande sicurezza del farmaco a queste bassi dosi, possiamo suggerire la somministrazione di salbutamolo preoperatorio a tutti i bambini che si sottopongono ad intervento di tonsillectomia.

Fonte: 
von Ungern-Sternberg BS, Sommerfield D, Slevin L, Drake-Brockman TFE, Zhang G, Hall GL. Effect of Albuterol Premedication vs Placebo on the Occurrence of Respiratory Adverse Events in Children Undergoing Tonsillectomies. The REACT Randomized Clinical Trial. JAMA Pediatr. 2019 Apr 22. doi: 10.1001/jamapediatrics.2019.0788

Articolo a cura di Valentina Fainardi