http://simri.it/
2019 31 MAG
Tipologia di contenuto: news
Registro comunicativo: divulgativo
Area di interesse: Famiglia

World No Tobacco Day 2019

“In Italia non accenna a diminuire il numero dei fumatori: sono 11,6 milioni gli amanti delle bionde, più di un italiano su cinque".
Sono dati dell'Istituto Superiore di Sanità del Rapporto sul fumo in Italia, che saranno presentati, in occasione del “World No Tobacco Day”, organizzato ogni anno il 31 maggio dall’Organizzazione mondiale della sanità (Oms).
L’edizione 2019 è dedicata al tema “Tabacco e salute dei polmoni”, una giornata di riflessione sui rischi associati al fumo. Il cancro al polmone è infatti il quarto tumore in termini di incidenza ma la prima causa di morte per neoplasia.

Anche la SIMRI, che già da diversi anni conduce una campagna educazionale sui corretti stili di vita denominata: Dai un calcio al Fumo, vuole partecipare a questa giornata cercando di sensibilizzare la popolazione sui danni causati dal fumo attivo e passivo, attraverso il seguente decalogo.

Decalogo SIMRI: 10 motivi per non fumare

1)      Il fumo di sigaretta è la più importante causa di morte evitabile nella nostra società

2)      Al fumo si può attribuire la maggioranza dei casi di tumore al polmone, alla gola, al seno, alla vescica, all'intestino e ad altri organi

3)      Fumare favorisce l'insorgenza di patologie del cuore, dei vasi sanguigni e dei polmoni: tutte malattie che oltre ad accorciare la durata della vita, talvolta sono causa di grave invalidità

4)      Le persone esposte abitualmente al fumo passivo hanno un rischio di cancro e malattie cardiache e respiratorie superiore alla media

5)      Sintomi da dipendenza da nicotina possono svilupparsi anche in coloro che non hanno mai fumato

6)      Bambini e adolescenti sono particolarmente suscettibili a sviluppare effetti sulla salute legati al fumo passivo

7)      I bambini esposti al fumo passivo corrono un rischio superiore ai loro coetanei di sviluppare asma e allergie, bronchiti, polmoniti, otiti e meningiti. Nei neonati esposti aumenta il pericolo di morte in culla

8)      L’esposizione al fumo passivo nei bambini e negli adolescenti può causare problemi cardiovascolari e neurocognitivi

9)      Fumare in gravidanza aumenta il rischio di basso peso alla nascita e di comparsa di disturbi respiratori nei primi anni vita del bambino

10)  Essere liberi dalla dipendenza del tabacco consente di migliorare il proprio aspetto fisico, di riuscire meglio nelle attività sportive, di proteggere la propria salute e quella altrui

 

articolo a cura della redazione web