http://simri.it/

- Aspetti educazionali delle Malattie Respiratorie Croniche Pediatriche

Volume 17, Numero 65- Marzo 2017

OSAS: conoscere-educare–prevenire

I Disturbi Respiratori nel Sonno (DRS) sono costituiti da uno spettro di alterazioni del pattern respiratorio che vanno dal russamento alla Sleep Apnea Ostruttiva nel Sonno (OSAS). L’OSAS è definita come un disturbo respiratorio nel sonno caratterizzato da un’ostruzione prolungata parziale/completa delle alte vie respiratorie che interrompe i pattern della normale respirazione. È una patologia multifattoriale al cui determinismo contribuiscono fattori anatomici che riducono il calibro delle vie aeree e fattori che ne promuovono un aumento della collassabilità. I fattori di rischio sono rappresentati da ipertrofia adeno-tonsillare, mal occlusione e obesità. I DRS non diagnosticati in tempo e soprattutto non trattati precocemente possono portare a serie complicanze quali disfunzioni cardiache, ipertensione polmonare, ritardo di crescita, danni neuro-cognitivi, renali ed epatici. La diagnosi può essere suggerita dalla storia clinica e da un attento esame obiettivo, ma va confermata dalla poli-sonnografia (gold standard). La terapia deve essere frutto di un processo diagnostico e terapeutico inter-disciplinare. L’adeno-tonsillectomia è raccomandata come trattamento di prima scelta nei bambini con ipertrofia adeno-tonsillare; l’impiego della terapia medica, rappresentata prevalentemente da steroidi inalatori e antileucotrieni (montelukast), può essere presa in considerazione nell’OSAS moderata. Va rilevata l’importanza di una migliore educazione e una crescente consapevolezza dei medici e della popolazione generale riguardo la precoce identificazione dei bambini ad alto rischio di OSAS. ad alto rischio di OSAS.