http://simri.it/

- I Disturbi respiratori del sonno in età pediatrica: un update

Volume 17, numero 66 - Giugno 2017

Terapia medica dei disturbi respiratori nel sonno

Negli ultimi 15 anni alcuni autori hanno iniziato a parlare di terapia medica nei disturbi respiratori del sonno di tipo ostrutti vo in età pediatrica. La letteratura ha dimostrato, in trial terapeutici di 6-12 settimane, l’efficacia degli steroidi per via nasale e del montelukast per os nel migliorare i parametri polisonnografici ed i sintomi clinici; l’associazione dei due farmaci si è dimostrata ancora più efficace ed inoltre con una più pronta risposta clinica. Rimangono ancora dubbi sull’efficacia a lungo termine di tali farmaci e sulla loro sicurezza; sono necessari ulteriori studi in tal senso. È stata tentata anche la terapia con antistaminici, ma senza beneficio. Vi sono alcuni studi che analizzano l’efficacia degli antibiotici come terapia medica nella sindrome delle apnee ostruttive nel sonno (OSAS); tuttavia, i lavori sono pochi e al momento non vi è indicazione per tale classe di farmaci nell’OSAS, pur confermandosi la loro efficacia nelle tonsilliti ricorrenti. La terapia medica rappresenta una scelta di prima linea nei confronti dell’OSAS lieve, nel caso di ipertrofia adeno- tonsillare in cui vi sia controindicazione all’intervento chirurgico o in cui vi sia la recidiva dei disturbi respiratori nel sonno post-intervento. Certamente al momento tale indicazione è piuttosto disattesa. È quindi importante non solo diffondere la conoscenza dei disturbi respiratori nel sonno nell’ambito della pediatria, ma anche rassicurare i pediatri circa un iniziale approccio farmacologico per l’OSAS.