http://simri.it/

- I Disturbi respiratori del sonno in età pediatrica: un update

Volume 17, numero 66 - Giugno 2017

Il reflusso gastoesofageo e i disturbi del sonno

Il reflusso gastroesofageo è frequente nel lattante e nel bambino ed è spesso stato associato a pianto, sintomi respiratori e disturbi di alimentazione e del sonno. I rigurgiti sono molto comuni nei primi mesi di vita e rappresentano una manifestazione fisiologica del reflusso gastroesofageo del lattante. Ad eccezione della pirosi, che può essere espressa dal bambino più grande e dall’adolescente, nessun altro sintomo è specifico di malattia da reflusso gastroesofageo. Il trattamento con farmaci acido-inibitori non è quindi raccomandato in bambini con disturbi del sonno o altri sintomi notturni, ma va riservato a casi selezionati con malattia da reflusso gastroesofageo evidenziata da esami strumentali quali la gastroscopia o la pH-impedenzometria con contemporanea poli-sonnografia. Pochi sono attualmente gli studi che abbiano valutato l’associazione tra reflusso gastroesofageo e disturbi del sonno nel lattante e nel bambino. La correlazione tra queste due condizioni è ancora poco chiara anche per limiti relativi a numerosità dei pazienti, metodologia diagnostica, valutazione dell’efficacia del trattamento e mancanza di follow-up e di gruppi di controllo.