http://simri.it/

- Rivista di Pneumologia Pediatrica

- Strategie terapeutiche dell'asma

Volume 11, Numero 44 - Dicembre 2011

Editoriale

Cari colleghi,
con questo numero Franca Rusconi lascia il suo incarico di codirettore della nostra rivista, Pneumologia Pediatrica. Desidero ringraziarla in modo chiaro per tutto l’impegno e la professionalità che ha messo a disposizione della nostra Società Italiana per le Malattie Respiratorie Infantili (SIMRI) in questi anni. I suoi incarichi attuali hanno reso difficile proseguire il suo incarico di responsabilità, ma sono certo che continuerà a collaborare con noi come autrice.
Nello stesso momento, insieme a Francesca Santamaria, diamo il benvenuto a Luigi Terracciano, che è stato nominato dal presidente e dal direttivo della SIMRI codirettore della Rivista. Conoscendolo, sono certo che il suo contributo sarà di alto valore scientifico e di grande impegno.
Questo che vi presento è un numero interessante, tutto dedicato alle strategie terapeutiche dell’asma bronchiale, tra vecchi “baluardi” e nuove conquiste.
Nel contributo curato dal gruppo di Fernando de Benedictis vengono esposte le peculiarità dell’utilizzo dei corticosteroidi in associazione ai LABA nel trattamento dell’asma infantile, attraverso un’attenta valutazione dei meccanismi d’azione, efficacia e soprattutto dei parametri di sicurezza circa il loro utilizzo nella fascia pediatrica.
Nel contributo curato dal mio collaboratore Francesco Paolo Rossi viene discussa l’efficacia della terapia di associazione tra beclometasone e salbutamolo nel trattamento delle riacutizzazioni bronchiali, attraverso la disamina di recenti studi della Letteratura internazionale che hanno riproposto con dosi differenti un’associazione terapeutica che ci sembrava facesse parte del passato nella terapia dell’attacco acuto di asma.
Tra i grandi classici della terapia dell’asma in età pediatrica, non potevamo tralasciare il montelukast il cui ruolo nel controllo dell’infiammazione bronchiale nella gestione dell’asma moderata persistente è ormai ben delineato, ma i cui nuovi utilizzi in fase acuta e in altre patologie respiratorie ci viene mirabilmente esposto e esaminato nel contributo del gruppo di Michele Miraglia del Giudice e coautori.
Giungiamo così al contributo di Gianluigi Marseglia che ci presenta la prima grande novità del trattamento dell’asma in età pediatrica, ovvero l’utilizzo dell’anticorpo monoclonale omalizumab, valutandone il meccanismo d’azione, l’applicabilità pratica e la sicurezza.
Nel nostro percorso tra vecchi baluardi e nuove conquiste, si pone sicuramente in risalto il contributo di Attilio Boner in cui vengono presi in considerazione nuovi approcci terapeutici all’asma infantili non solo basati sul controllo dell’infiammazione, non solo con farmaci tradizionali, ma anche tenendo conto degli effetti antinfiammatori della vitamina D o di agenti antiossidanti.
Spero che il numero risulti interessante e di facile lettura a tutti voi.
Un cordiale saluto

Renato Cutrera


Indice

1
Proprietà terapeutiche dell’omalizumab
Silvia Caimmi, Davide Caimmi, Alberto Chiara, Gian Luigi Marseglia
2
Vitamina D e non solo: nuovi “vecchi” farmaci nella terapia dell’asma
Giovanna Tezza, Elena Cattazzo, Attilio L. Boner
3
Ritorno al futuro: il trattamento dell’asma e del wheezing lieve persistente. Beclometasone per via inalatoria o trattamento al bisogno con salbutamolo e beclometasone per via inalatoria?
Francesco Paolo Rossi, Antonio Di Marco, Alessandra Schiavino, Teresa Salerno, Maria Cecilia Graziani, Vincenzo Fierimonte, Renato Cutrera
4
L’associazione terapeutica steroidi inalati e beta-2 agonisti “long-acting”: vantaggi e limiti
Fabrizio Franceschini, Ines Carloni, Simona Gobbi, Luigi Pietroni, Fernando Maria de Benedictis
5
Montelukast: usi innovativi nelle malattie respiratorie
Michele Miraglia del Giudice, Carlo Capristo, Nunzia Maiello, Fabio Decimo, Gaia Cocurullo, Giuseppina Campana, Angelo F. Capristo, Gianmarco Amoroso, Laura Perrone