https://simri.it/
2020 22 MAG
Tipologia di contenuto: news
Registro comunicativo: divulgativo
Area di interesse: Medico - Famiglia

#AskToExpert: questo mese parliamo di… COVID-19 in Pediatria

COVID-19. A chiarire i dubbi che riguardano il tema di questo mese, due esperti noti a livello nazionale e internazionale: il Professore Salvatore Cazzato, Direttore della SOD Pediatria, Azienda Ospedaliero Universitaria di Ancona, Ospedali Riuniti, Presidio di Alta Specializzazione “G.Salesi”; il Professore Enrico Lombardi Direttore della SOSA Broncopneumologia Pediatrica, Ospedale Pediatrico "Meyer", Azienda Ospedaliero-Universitaria, Firenze.

1) D: Nelle zone ad alta epidemia di contagio quali pazienti pediatrici rientrano nel percorso COVID? I pazienti pediatrici con febbre e/o sintomi suggestivi oppure solo quelli con sintomi suggestivi e familiari affetti da COVID?

R (Cazzato): tutti quelli con febbre e/o sintomi suggestivi.

2) D: Da che età e che tipo di DPI si devono usare per prevenire l'infezione da COVID-19 in età pediatrica?

R (Lombardi): sicuramente i soggetti sintomatici devono indossare una mascherina chirurgica. Per quanto riguarda l'uso dei Dispositivi di Protezione Individuale (DPI) da parte della popolazione generale asintomatica, l'orientamento della comunità scientifica e delle istituzioni non è univoco. L'Organizzazione Mondiale della Sanità raccomanda l'uso di una mascherina solo per chi deve accudire soggetti con COVID-19 sospetta o dimostrata; il Center for Disease Control di Atlanta raccomanda di indossare una mascherina di stoffa in pubblico (a partire dai 2 anni) quando sia difficile mantenere la distanza di sicurezza e riserva l'uso delle mascherine chirurgiche o N95 (FFP2) al personale sanitario; la Regione Lombardia ha recentemente ordinato l'utilizzo di "mascherina o, in subordine, qualunque altro indumento a copertura di naso e bocca" ogniqualvolta ci si rechi fuori dall’abitazione; infine, la Regione Toscana ha ordinato l'uso di una mascherina chirurgica (a partire dai 6 anni) in presenza di più persone in spazi chiusi, pubblici e privati aperti al pubblico, o anche aperti, pubblici o aperti al pubblico. Tutti i documenti riconoscono comunque il ruolo fondamentale delle misure di distanziamento sociale e ribadiscono che l'uso dei DPI non deve indurre a non rispettarle.

3) D: Nella gestione di un soggetto con COVID-19 sospetta o confermata, che tipo di DPI deve utilizzare il personale sanitario?

R (Lombardi): riguardo ai DPI per il personale sanitario, in caso di gestione routinaria di un soggetto con COVID-19 sospetta o confermata, l'Organizzazione Mondiale della Sanità raccomanda di utilizzare camice protettivo mono-uso, schermo o occhiali di protezione, doppi guanti, mascherina chirurgica; copricapo e stivali non sono necessari in caso di gestione routinaria;  la mascherina FFP2 è necessaria soltanto in caso di manovre che possono generare aerosol (come l'ispezione del faringe o l'esecuzione del tampone naso-faringeo, oltre che l'intubazione tracheale, la ventilazione non-invasiva, la broncoscopia, ecc.).  Quando possibile, è opportuno chiedere al paziente (e, in età pediatrica, all'accompagnatore) di indossare una mascherina chirurgica durante la visita.

Articolo a cura di Antonino Francesco Capizzi