https://simri.it/
2020 02 NOV
Tipologia di contenuto: per la famiglia
Registro comunicativo: divulgativo
Area di interesse: Famiglia

#InfoClima 5

Lo sai che… L’aumento delle temperature dovuto al cambiamento climatico può peggiorare alcune malattie respiratorie?

Uno degli effetti più evidenti del cambiamento climatico è l’innalzamento delle temperature, con estati torride e inverni più miti. Le malattie dell’apparato respiratorio possono peggiorare a causa di queste variazioni di temperatura! La Fibrosi Cistica (FC), una malattia in cui le secrezioni respiratorie sono particolarmente dense, può peggiorare in estate, con le alte temperature; queste causano un ulteriore aumento di densità delle secrezioni, con conseguente formazione di “tappi” nelle vie aeree, difficoltà respiratoria o infezioni. L’aria molto secca può anche causare un peggioramento nei pazienti asmatici, soprattutto se ricca di pollini o inquinanti. Se poi l’inverno è mite e le piante iniziano a produrre fiori (e polline!) fuori stagione, c’è un peggioramento dei sintomi nei pazienti allergici (rinite, asma).

Cosa possiamo fare?

E’ sempre importante cercare di fare il possibile per rallentare e contrastare il cambiamento climatico! In estate si consiglia di non uscire durante le ore centrali della giornata e bere molta acqua, per evitare la disidratazione; se possibile, utilizzare condizionatori dotati di filtri anti-polline.  Per chi soffre di malattie respiratorie croniche è importante non dimenticarsi di eseguire la terapia anche durante i periodi di “vacanza”! I pazienti con FC dovranno mantenere un’adeguata idratazione ed eseguire sempre gli esercizi per il drenaggio delle secrezioni.

Articolo a cura di Maria Furno