https://simri.it/
2020 30 NOV
Tipologia di contenuto: news
Registro comunicativo: professionale
Area di interesse: Medico

I disturbi respiratori del sonno nel paziente pediatrico sottoposto a trapianto cardiaco

Un recente articolo del Seattle Children Hospital descrive il problema nella propria casistica post-operatoria con uno studio retrospettivo di 10 anni.

I disturbi respiratori del sonno (DRS) se non adeguatamente trattati, sono un fattore noto di rischio cardiovascolare. In particolare, nel paziente adulto ricevente trapianto cardiaco i DRS sono correlati ad una disfunzione tardiva del cuore trapiantato, minor qualità di vita e aumentata morbilità. Nel bambino affetto da cardiopatia congenita è stato osservato come i DRS siano associati a uno scarso accrescimento staturo-ponderale e ritardo neuro cognitivo, oltre che aumentata mortalità.
In questo studio viene descritta una casistica post-operatoria di 50 riceventi trapianto cardiaco in età pediatrica, per riportare la prevalenza, la severità e le caratteristiche cliniche. L’indicazione al trapianto era nel 40% dei casi per cardiopatia congenita (nel 79% casi per ventricolo unico), nel restante 60% per miocardite. Nello studio sono esclusi i pazienti con secondo o multipli trapianti, andando a caratterizzare una casistica più facilmente definibile. L’età mediana al trapianto è di 2.1 anni, l’età a cui è stata eseguita la polisonnografia 6.1 anni.
Dei 50 pazienti riceventi trapianto cardiaco descritti, 48 (il 96%) presentavano DRS con 45 (90%) affetti da OSA moderata o severa. In 3 pazienti (6%) è stata riscontrata una apnea centrale e in 11 (22%) una ipoventilazione. Nonostante sia uno studio retrospettivo, la quasi totalità (82%) dei pazienti è presente al follow up dei 5 anni permettendo di ricavare informazioni preziose.
Il disegno retrospettivo e la casistica limitata monocentrica sono il limite principale dello studio, dove infatti gli autori riconoscono come una così alta prevalenza di OSA nei bambini trapiantati è probabilmente gravata da un bias di selezione, portando a valutazione per Polisonnografia solo i pazienti più sintomatici.
In conclusione, i DRS sono comuni in questa popolazione, e sono associati ad un prolungato supporto ventilatorio peri-trapianto e ricovero prolungato.

Bibliografia
Powell WT, Chen M, Kraft D, Albers E. Sleep-disordered breathing in pediatric heart transplant recipients. Pediatr Transplant. 2020 Oct 26:e13888. doi: 10.1111/petr.13888. Epub ahead of print. PMID: 33105526.

Articolo a cura di Carlo De Pieri