https://simri.it/
2021 29 MAR
Tipologia di contenuto: news
Registro comunicativo: professionale
Area di interesse: Medico

Efficacia del montelukast nei bambini affetti da OSAS

Il montelukast negli ultimi anni si è ampiamente diffuso nella pratica clinica per il trattamento dell'OSAS lieve moderato in età pediatrica, ma a tutt'oggi sono riportate in lettaratura poche evidenze a supporto. Una metanalisi pubblicata su Sleep Medicine fa chiarezza.

L'OSAS rappresenta uno dei più comuni disturbi respiratori nel sonno in età pediatrica, la cui principale causa risiede nell'ipertrofia adenotonsillare. L'adenotonsillectomia da sempre risulta il trattamento di prima linea nei bambini affetti da OSAS moderato severo. Tuttavia la terapia medica, con steroidi nasali o montelukast si è negli anni affiancata alla terapia chirurgica come valida opzione in età pediatrica, soprattutto nei casi di OSAS più moderata. In particolar modo per quanto concerne il montelukast, se nella pratica clinica ne risulta ampiamente diffuso l'utilizzo, ad oggi non vi sono sufficienti evidenze di efficacia e sicurezza che ne supportino l'impiego nei bambini affetti da OSAS. Nel marzo 2020 la Food and Drugs Administration (FDA) ha inoltre diffuso una nota che ne limitava l'utilizzo nei pazienti affetti da rinite allergica.
Recentemente sulla prestigiosa rivista “Sleep Medicine” è stata pubblicata un'ampia metanalisi il cui scopo è stato quello di verificare la sicurezza e l'efficacia dell'impiego del montelukast in bambini affetti da OSAS. Sononstati presi in considerazione 4 trial per un totale di 305 bambini con OSAS lieve–moderato. I risultati dello studio suggeriscono che il montelukast migliora significativamente i disturbi respiratori nel sonno e la qualità di vita di questi pazienti. Il montelukast è inoltre risultato significativamente efficace nel ridurre le dimensioni di adenoidi e tonsille, migliorando sia parametri polisonnografici sia sintomi registrati attraverso la somministrazione di questionari. In termini di sicurezza, due studi riportano eventi avversi in un esiguo numero di pazienti (mal di testa, vomito, nausea).
Gli autori concludono che l'impiego montelukast può essere considerato una valida opzione terapeutica nell'OSAS lieve moderato. Tuttavia è necessario non sottovalutare la possibilità dell'insorgenza di eventuali effetti avversi, e pertanto è sempre consigliato uno stretto monitoraggio clinico.

Bibliografia
Tingting Ji, Tingting Lu, Yue Qiu et al.The efficacy and safety of montelukast in children with obstructive sleep apnea: a systematic review and meta-analysis. 2021 Feb;78:193-201. doi: 10.1016/j.sleep.2020.11.009. Epub 2020 Nov 10

Articolo a cura di Valentina Tranchino