https://simri.it/
2021 18 MAG
Tipologia di contenuto: news
Registro comunicativo: divulgativo
Area di interesse: Medico

Giocando… facciamo del nostro meglio!

Una tecnica innovativa e affascinante per aiutare i bambini a utilizzare correttamente uno spirometro incentivante.

Lo spirometro incentivante (IS) viene spesso utilizzato come presidio per effettuare la fisioterapia toracica. E’ utile sia ad ottimizzare lo stato respiratorio nel periodo preoperatorio che a prevenire le eventuali complicanze polmonari postoperatorie. Questa procedura, se ripetuta regolarmente, potrebbe prevenire o addirittura risolvere l'atelettasia. Tuttavia, l'utilizzo di forme convenzionali di IS potrebbe essere particolarmente impegnativo nei bambini di età inferiore agli 8 anni, a causa della mancanza di adeguata compliance da parte dei pazienti pediatrici. Per affrontare questo problema in pazienti < 8 anni di età, alcuni autori hanno recentemente descritto una tecnica spirometrica innovativa e affascinante. Essa si basa sull’utilizzo di un dispositivo di spirometria incentivante, che avendo la forma di giocattolo viene maggiormente accettato nella popolazione pediatrica. Questo strumento consta di un boccaglio collegato ad una lunga striscia di plastica gonfiabile all'altra estremità. Così, mentre il bambino soffia nel boccaglio, un suono accattivante continua a ronzare progressivamente accompagnando la fase espiratoria e, contemporaneamente, si assiste al gonfiaggio della striscia di plastica collegata allo strumento. Lo sforzo e l'entusiasmo per raggiungere questi obiettivi sonori e visivi incoraggiano i bambini a fare del loro meglio e di conseguenza promuovono la compliance e la partecipazione del paziente durante l’esecuzione della spirometria. Per maggiori approfondimenti, vi inviterei a leggere per intero l’interessante articolo!

Bibliografia
Gupta A, Mishra P, Gupta B, Kakkar K. Un approccio a misura di bambino alla spirometria incentivante. Ann Card Anaesth. 2021 aprile-giugno; 24 (2): 238-240. doi: 10.4103 / aca.ACA_188_19. PMID: 33884984.

Articolo a cura di Antonino Francesco Capizzi