https://simri.it/
2021 29 NOV
Tipologia di contenuto: news
Registro comunicativo:

L’esposizione ad inquinanti atmosferici all’interno dell’ambiente domestico in epoca pre e post-natale aumenta il rischio di polmonite nel primo anno di vita

Effetti precoci dell’esposizione ad inquinanti atmosferici nell’ambiente domestico sulla salute respiratoria dei bambini

Circa il 40% della popolazione mondiale è esposto quotidianamente ad inquinanti atmosferici all’interno dell’ambiente domestico. Per comprendere l'impatto di tale esposizione in epoca pre e postnatale sulla salute respiratoria dei lattanti il “Ghana Randomized Air Pollution and Health Study” ha arruolato 1.414 gravide non fumatrici prima della 24a settimana di gestazione ed i propri figli fino all'età di 1 anno. Il rischio stimato di polmonite e polmonite grave nel primo anno di vita è risultato aumentato del 10% e del 15%, rispettivamente, per aumentata esposizione materna a monossido di carbonio (CO, 1 ppm) in epoca prenatale, e del 6% per aumentata esposizione materna in epoca postnatale. In particolare, una maggiore esposizione prenatale a CO era associata al rischio di polmonite nelle bambine, mentre non è stata osservata alcuna associazione significativa nei bambini. Limitare l’esposizione a prodotti di combustione derivanti da attività di tipo domestico come la cottura dei cibi ed il riscaldamento degli ambienti può pertanto contribuire a proteggere la salute respiratoria dei bambini sin dalle epoche precoci della vita. Tale strategia assume una particolare rilevanza se attuata già in epoca prenatale.

Bibliografia
https://journal.chestnet.org/article/S0012-3692(21)01363-5/fulltext

Articolo a cura di Giuliana Ferrante