https://simri.it/
2016 10 NOV
Tipologia di contenuto: news
Registro comunicativo:
Area di interesse: Medico - Famiglia

Vaccini e scompenso respiratorio nei nati pretermine

La preoccupazione di uno scompenso respiratorio dopo  somministrazione di un vaccino nei nati prematuri, soprattutto quelli con displasia broncopolmonare, conduce ancora oggi ad una incompleta aderenza al calendario vaccinale

Sebbene i programmi di immunizzazione abbiano mostrato indiscutibili benefici nel prevenire malattie, ospedalizzazione e decessi, ancora oggi i nati prematuri, soprattutto quelli con Broncodisplasia (BPD), sono considerati ad alto rischio di eventi avversi post-vaccinazione.

E’ stato recentemente condotto ad Atlanta uno studio retrospettivo osservazionale  su 240 bambini (170 con BPD e 70 senza BPD) ricoverati in terapia intensiva neonatale, nati pretermine con EG

Dai risultati inoltre emerge che una storia di Enterocolite Necrotizzante (NEC) o  perforazione intestinale spontanea, sepsi,  emorragia intraventricolare o  leucomalacia periventricolare, o di somministrazione di caffeina,  espone i nati prematuri ad una più alta probabilità di andare incontro a scompenso respiratorio dopo vaccinazione, a dispetto della sola prematurità e del basso peso.

Si evince inoltre che in entrambi i gruppi, i pazienti che hanno sperimentato eventi critici  dopo la vaccinazione ed hanno avuto bisogno di un  supporto respiratorio crescente,  sono una piccola minoranza.

La maggior parte degli eventi “critici”  post-vaccinazione, infatti, sono stati di natura benigna e si sono risolti senza interventi clinici significativi.

Questo studio quindi suggerisce l’importanza di vaccinare indistintamente tutti i nati pretermine, anche quelli affetti da BPD, che ad oggi resta la popolazione a più alto rischio di sviluppare le più severe complicanze delle malattie prevenibili attraverso i programmi di vaccinazione.

Fonte
Respiratory decompensation and immunization of preterm infants. Edwin Clark Montague et al. PEDIATRICS Volume 137 , number 5 , May 2016 :e 20154225

 

Articolo a cura di Paola Alga