https://simri.it/

- L'infezione da SARS-CoV-2 in Pneumologia Pediatrica

Volume 21, Numero 81 - Marzo 2021

Le strategie terapeutiche della malattia polmonare da COVID-19 in età pediatrica

La pandemia da COVID-19, causata da Severe Acute Respiratory Syndrome Coronavirus 2 (SARS-CoV-2), ha finora mostrato un minor coinvolgimento della popolazione pediatrica. Nell’adulto il polmone rappresenta il principale bersaglio dell’infezione, con lo sviluppo di Acute Respiratory Distress Syndrome (ARDS) nel 20-30% dei casi. Di contro, meno dell’1% dei bambini sviluppa forme gravi con necessità di cure intensive. La malattia da SARS-CoV-2 prevede una prima fase infettiva acuta ed una seconda immuno-mediata, in parte sovrapposte. La seconda fase è veicolata da una “tempesta citochinica” che nell’adulto si manifesta prevalentemente con ARDS, mentre nel bambino con Multisystem Inflammatory Syndrome (MIS-C). Il minor coinvolgimento polmonare in età pediatrica sembra essere in parte spiegato da differenze qualitative e quantitative della risposta immunitaria età-correlata. Le evidenze sul trattamento della malattia polmonare in pazienti pediatrici sono scarse. Tuttavia, partendo dalla patogenesi della malattia, si comprende che le due principali “colonne terapeutiche” sono rappresentate dalla terapia antivirale e dalla terapia immunomodulante. Un valido supporto respiratorio configura metaforicamente le “fondamenta” della terapia, mentre la strategia vaccinale in futuro potrebbe rappresentare il “tetto” a prova di tempesta.